ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Favelas, il turismo resta insicuro

Lettura in corso:

Favelas, il turismo resta insicuro

Dimensioni di testo Aa Aa

Attirano turisti ogni anno, ma sembra siano tornate insicure e pericolose. Le favelas di Rio de Janeiro sono di nuovo al centro delle polemiche, dopo episodi di violenza che hanno colpito residenti e visitatori. Le autorità hanno ammesso di aver di nuovo perso il controllo di alcune zone e molti adesso si chiedono se sia sicuro visitare le favelas.

“E’ complicato dire se sia sicuro o no. Dipende da dove, da quale giorno, dalle circostanze. Questa è la realtà di Rio adesso”, ammette Marcelo Armstrong, che ha fondato il Favela Tour. “Le persone dicono che le favelas sono pericolose, che non dovremmo visitarle, e alla fine oggi abbiamo capito che forse alcune lo sono. Quella che abbiamo visto oggi comunque non ci ha fatto sentire insicuri”, racconta un visitatore francese.

L’episodio piu grave lo scorso 23 ottobre, quando una turista spagnola è stata uccisa da colpi di pistola esplosi dalla polizia. Maria Esperanza Jimenez Ruiz stava tornando dopo un tour nella favela di Rocinha. Dopo la morte di Ruiz le autorità hanno creato un comitato per regolare il turismo nelle favelas.

“Non siamo assolutamente contro il turismo nelle comunità, piuttosto il contrario, vogliamo che cresca di piu’ perchè genera lavoro e stimola l’economi, ma abbiamo bisogno di criteri e di norme”, spiega Marcelo Alves, dell’ufificio del turismo di Rio. Il settore in città ha perso 200 milioni di dollari tra gennaio e agosto 2017.