ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: lo Yemen al bordo del collasso

Lettura in corso:

Onu: lo Yemen al bordo del collasso

Dimensioni di testo Aa Aa

Un attacco suicida contro un centro delle forze di sicurezza di Aden, nel sud dello Yemen, ha ucciso almeno 4 persone secondo un bilancio provvisorio. L’attentato è stato messo a punto nel distretto di Al Mansoura. L’esplosione ha provocato anche diversi feriti. Colpita anche una moschea nella città portuale in cui ha sede il governo del Presidente ‘Abd Rabbih Mansur Hadi e riconosciuto a livello internazionale.

Nella stessa giornata un raid attribuito all’aviazione saudita ha colpito l’aeroporto della capitale Sanaa, controllata dai ribelli Houthis.

Scenario di una guerra che, secondo le agenzie umanitarie delle Nazioni Unite, sta consumando nel silenzio la popolazione yemenita, che versa in condizioni d’estrema sofferenza.

“Il flussi commerciali nel Paese sono interrotti. Il prezzo dei beni di prima necessità, cibo e carburante, è volato alle stelle: questi elementi hanno causato enormi sofferenze alla popolazione” ha detto William Spindler, portavode dell’Agenzia dell’Onu per i Rifugiati.

Ad aggravare la situazione la chiusura di tutti i confini del Paese inclusi porti e aeroporti, imposta dalla coalizione a guida saudita dopo che le milizie Huthi hanno lanciato un missile verso l’aeroporto di Ryad la scorsa settimana. Secondo Oxfam inoltre nello Yemen si sta consumando la più grave epidemia di colera della storia recente.