ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: naufragio di un barcone, cento migranti dispersi

Si tratta della prima tragedia del mare avvenuta dopo gli accordi tra Italia e Tripoli, che hanno portato a una diminuzione dei viaggi della speranza verso l’Italia.

Lettura in corso:

Libia: naufragio di un barcone, cento migranti dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un barcone pieno di migranti torna a naufragare a largo delle coste libiche. In cento risultano dispersi nella prima tragedia del mare avvenuta dopo gli accordi tra Italia e Tripoli, che hanno portato a una diminuzione dei viaggi della speranza verso l’Italia. Il naufragio è avvenuto domenica al largo di Sabratha, città di partenza dei migranti situata 40 chilometri a ovest di Tripoli. La notizia è stata data dalla guardia costiera di Tripoli che ha raccolto le testimonianze dei superstiti soccorsi in mare. Sono almeno sette i sopravvissuti e sono rimasti tre giorni in mare prima dell’arrivo dei soccorsi. Ad essere intervenuta è stata una motovedetta della marina di Zuara che ha intercettato una richiesta di soccorso da un barcone che stava naufragando. Sulla barca sarebbero saliti almeno in 120, secondo il racconto dei superstiti. Il numero dei migranti arrivato in Italia nel 2017 secondo l’Agenzia Onu per i Rifugiati sono 102.000, il 21% in meno rispetto allo scorso anno. Il numero delle vittime è invece aumentato, sarebbero duemila in più del 2016.