ULTIM'ORA

Terremoto Messico: il presidente visita le zone colpite

Decretati tre giorni di lutto nazionale

Lettura in corso:

Terremoto Messico: il presidente visita le zone colpite

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sisma che giovedì ha colpito il Messico ha provocato 61 morti e oltre 300 feriti. Era dal 1932 che nel paese non si verificava un terremoto di queste proporzioni. Il presidente Enrique Pena Nieto ha visitato le zone devastate, tra queste la più colpita Juchitan nello Stato di Oaxaca, dove sono stati decretati tre giorni di lutto nazionale.

L’epicentro del sisma è stato registrato a 165 chilometri da Tapachula a largo delle coste dello stato del Chapas. Molte le località del sud del paese ridotte a cumuli di macerie per effetto del terremoto di magnitudo 8.2 gradi sulla scala Richter. Diverse città tra cui Tabasco e la capitale sono rimaste senza elettricità. 65 le scosse di assestamento nelle zone colpite che nelle prossime ore potrebbero aumentare di intensità sia nel centro che nel sudest del paese.