ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Locatori professionali su Airbnb?

La piattaforma di camere e appartamenti accusata di ospitare aziende immobiliari e non solo locatori privati

Lettura in corso:

Locatori professionali su Airbnb?

Dimensioni di testo Aa Aa

Affittare camere o appartamenti attraverso il web è diventata negli ultimi anni un’attività redditizia e in rapida crescita.

Nuova forma di imprenditorialità è rappresentata dal sito Airbnb, nell’occhio del ciclone a causa di un’inchiesta del quotidiano tedesco “Süddeutsche Zeitung”, che ha analizzato 37000 alloggi in dieci grandi città tedesche.

Secondo i risultati del sondaggio, 1.290 proprietari hanno offerto più di un appartamento in affitto, inoltre circa il 58% di tutte le offerte erano legate anche ad interi complessi abitativi, il che significa che dietro ci sono mediatori professionali.

Le offerte per camere singole in appartamenti condivisi erano invece solo il 2% del totale.

Airbnb nega gli addebiti, affermando che il modello promosso è quello della “convivenza“che include diversi tipi di locazione.

Tuttavia, ci sono sentimenti contrastanti su Airbnb Germania: Berlino la considera una questione sotto controllo, avendo già approvato la legge 2014, che vieta lo sfruttamento commerciale di case per le vacanze.

Nel frattempo, funzionari monitorano la situazione e minacciano ammende.