ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'halva di sheki, dolce azero dalla ricetta segreta

Lettura in corso:

L'halva di sheki, dolce azero dalla ricetta segreta

Dimensioni di testo Aa Aa

In quest’episodio di Postcards andiamo a scoprire una delle specialità della pasticceria azera: il “baklava” o “halva”.

In quest’episodio di Postcards andiamo a scoprire una delle specialità della pasticceria azera: il “baklava” o “halva”. Un dolce che secondo gli esperti era già conosciuto nell’antica Mesopotamia, nel settimo secolo avanti Cristo.

L’halva è il dolce per eccellenza in Azerbaigian. Ogni regione ha la sua specialità. Scopriamo quella di Sheki. Oltre alle nocciole, aggiungono spezie. Sa di timo e zafferano”.

Azerbaigian: le cifre

  • Paesi confinanti: Iran, Armenia, Georgia e Russia
  • Superficie totale: 86.600 chilometri quadrati
  • Lingua principale: azero; seconda lingua parlata: russo
  • Popolazione: 9,6 milioni
  • Capitale: Baku
  • Aspettativa di vita: 68 anni per gli uomini, 74 per le donne (fonte: Onu)
  • Principali prodotti esportati: petrolio e prodotti petroliferi (fonti: Onu e Banca mondiale)

Sono dolci di circa un metro di diametro. Una tappa obbligata per i turisti golosi.

Abbiamo provato a chiedere a un pasticcere di Sheki, Togrul Valiahmedli, la sua ricetta: “Cinque strati di riso lavorato, nocciole, zucchero e sciroppo fatto con acqua e limone. Bisogna lasciar riposare un giorno”, è stata la risposta.

Inutile insistere, non ne sapremo di più. La ricetta è un segreto di famiglia gelosamente custodito di generazione in generazione.