ULTIM'ORA

Front National: ora un nuovo nome e un congresso

Scopo della rifondazione del partito è ampliare la base elettorale. Le Pen: "trasformazione profonda"

Lettura in corso:

Front National: ora un nuovo nome e un congresso

Dimensioni di testo Aa Aa

Trasformarsi per ampliare la base elettorale. Marine Le Pen si lecca le ferite; il risultato elettorale che la inchioda al 33,9 %, sei punti sotto la meta agognata del 40 , non la soddisfa anche se mai era arrivata così in alto.
E infatti la leader frontista ha annunciato, letteralmente “una trasformazione profonda”. Il nuovo corso potrebbe passare da un nuovo nome, e una rifondazione congressuale come ha anticipato il luogotenente di Le Pen, Florian Philippot; e il segretario generale del partito Nicolas Bay spiega: “È una mutazione del nostro movimento che deve tenere in contro i numeri di questa tornata elettorale. Il Front National è uno strumento che si evolve per essere più efficiente e ottenere ancora più consensi di quelli raccolti l’altra notte”.

La transizione non sarà facile, anche sul cambio di nome non tutti sono d’accordo, e poi c‘è un passato pesante con cui fare i conti. Bruno Cautres, analista politico a Sciences Po: “C’era un grosso problema di brand legato al Front National perché i francesi ancora non lo considerano un partito come un altro. Molti ancora hanno in mente le provocazioni dei tempi di Jean Marie- il padre di Marine”. La leader dei bleu lo sa, tant‘è che ha rinnegato politicamente il padre e lo ha messo fuori dal partito. Ora la dédiabolisation , cioé la normalizzazione del partito, viaggerà ancora più veloce.