ULTIM'ORA

Lettura in corso:

La scomparsa di Martin McGuinness, figura tra la guerra e la pace


Regno Unito

La scomparsa di Martin McGuinness, figura tra la guerra e la pace

E’ morto Martin McGuinness, ex leader dello Sinn Fein ed ex comandante dell’esercito Repubblicano Irlandese, figura di riferimento nel processo di pace in Irlanda del Nord. E’ scomparso a 66 anni, a causa di una malattia che durava da anni.
Nel 2007 ha ricoperto la carica di vice premier, fino alle dimissioni rassegnate lo scorso gennaio per uno scandalo che ha investito il primo ministro unionista Arlene Foster. Poco dopo, è arrivata la decisione di abbandonare per sempre la politica a causa dei seri problemi di salute.

Dopo aver lasciato la carriera militare e la lotta armata, McGuinness ha svolto un ruolo centrale nella firma dell’ “Accordo del Venerdì Santo” del 1998. Un’intesa firmata dal governo sia britannico che irlandese che garantiva la pace in Irlanda del Nord e la fine della lotta armata tra le fazioni nemiche

Alla firma degli accordi di pace del 1998, che avevano l’obiettivo di terminare i sanguinosi “Troubles” in Ulster che causarono la morte di oltre 3000 persone, c’era il laburista Tony Blair. E fu proprio insieme a lui, che iniziò insieme a Gerry Adams, il dialogo di pace nel quale venne coinvolto anche l’allora presidente americano Bill Clinton.

Sono passati alla storia gli incontri tra l’ex vice premier e la Regina Elisabetta che sono serviti a ripristinare il dialogo con la famiglia reale, diversamente dal periodo in cui questa era nel mirino del gruppo paramilitare repubblicano.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Thailandia

Thailandia: addio a "Bank", la tartaruga che aveva ingoiato quasi mille monetine