ULTIM'ORA

Decine di morti, un numero imprecisato di dispersi e centinaia di feriti: questo il bilancio dell’ondata di maltempo che si sta abbattendo da settimane sul Perù con piogge intense, esondazioni di fiumi, inondazioni e frane. Partita dalle zone costiere del Nord, la situazione ormai colpisce in modo grave tutto il paese.

Il responsabile sembra el Niño, fenomeno climatico che ha aumentato la temperatura del Pacifico e stravolto il clima peruviano.

La capitale Lima è sen’aqua potabile dall’inizio della settimana e il governo ha dispiegato l’esercito in 811 città in cui è in vigore lo stato d’emergenza. Secondo le previsioni meteo, le piogge intense dureranno almeno altre due settimane, per cui l’emergenza durerà almeno almeno fino alla fine di marzo.

Altri No Comment