ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iraq: Mosul ovest presa d'assedio, 45 mila civili in fuga


Iraq

Iraq: Mosul ovest presa d'assedio, 45 mila civili in fuga

Hot topic map

Hot Topic Scopri di più su Mossul

Mosul ovest è presa d’assedio e migliaia di civili iracheni fuggono nelle zone già sottratte all’Isil.

La dichiarazione della piena liberazione è solo questione di tempo e, a Chamakor, a 20 chilometri dall’ex roccaforte jihadista, si distribuiscono i primi aiuti in attesa del picco di profughi innescato dalla recente offensiva dell’esercito iracheno. È previsto un afflusso di almeno 45 mila persone.

I testimoni descrivono le ultime atrocità dello Stato islamico, i cui comandanti sono già in fuga.

“Quattordici o quindici persone sono riuscite a fuggire dal quartiere di Al Mansour, mentre i cecchini sparavano su di loro – dice Saad Mohamed – Non hanno alcuna pietà per le donne, i bambini o qualsiasi essere vivente. Le persone correvano a zig zag per evitare i proiettili dei cecchini”.

“Gli addetti alla distribuzione dei prodotti alimentari hanno consegnato tutto a una persona incaricata di distribuirli – racconta un residente di Wadi Hajar – Appena ha aperto la porta del negozio e la gente si è fatta avanti, c‘è stata un’esplosione”.

Oltre 195.000 persone sono accolte attualmente nei campi delle Nazioni Unite e vi sono spazi disponibili per altre 100.000 persone.

Ma sono molti di più i residenti bloccati in città e già mancano cibo e medicinali con il conseguente rischio di emergenze sanitarie.