ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morte KimJong-nam, spunta il video dell'aggressione

Pyongyang accusa la polizia di Kuala Lumpur di "lentezza nelle indagini" per l'omicidio del fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un

Lettura in corso:

Morte KimJong-nam, spunta il video dell'aggressione

Dimensioni di testo Aa Aa

Un video trasmesso da una emittente privata giapponese prova a fare chiarezza sull’omicidio, lunedi’ scorso in Malaysia di Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un. Nel filmato, girato dalle telecamere di sorveglianza dell’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur, si vede Kim aggredito alle spalle da una donna in maglia bianca che, presumibilmente gli ha lanciato qualcosa sul volto per poi allontanarsi indisturbata. Da una differente inquadratura si vede, invece, Kim spiegare l’accaduto agli uomini della polizia che lo accompagnano al servizio clienti dove iniziano gli attacchi di vertigini che porteranno di li’ a poco Kim alla morte in ambulanza. La Corea del Nord ha definito “non credibili le indagini” della polizia malese sull’omicidio come ha dichiarato l’ambasciatore a Kuala Lumpur Kang Chol. “Al momento, non possiamo fidarci delle loro indagini.Non vi è ancora alcuna spiegazione sulla causa della morte. Il ritardo dei risultati dell’autopsia non fanno altro che aumentare i nostri dubbi che potrebbe esserci la mano di qualcun altro dietro questa indagine”

IL VIDEO RIPORTATO DALLA GIORNALISTA GIAPPONESE YURI KAGEYAMA


L’ambasciatore nordcoreano è stato chiamato dal ministro degli esteri malese a riferire sulle accuse, mentre la Malesia ha richiamato il proprio rappresentante a Pyongyang. La Polizia malese nel frattempo ha arrestato quattro persone, di cui una con passaporto norcoreano, e sarebbe sulle tracce di una quinta. Ancora nulla sulle cause della morte di Kim. Secondo indiscrezioni potrebbe essere stato avvelenato da gas nervino.