This content is not available in your region

USA: Neil Gorsuch alla Corte Suprema, Democratici verso lo scontro-vendetta

Access to the comments Commenti
Di Euronews
USA: Neil Gorsuch alla Corte Suprema, Democratici verso lo scontro-vendetta

<p>La guerra delle nomine tocca la Corte Suprema, istanza nella quale si prepara a sedere Neil Gorsuch, scelto da Donald Trump. <br /> Giudice stimato in maniera bipartisan, ma che rischia di essere triturato nell’agone politico. Barack Obama, poco prima di lasciare la Casa Bianca, aveva effettuato un’ondata di nomine contestate dai Repubblicani, e questi avevano pochi mesi prima bloccato la nomina di Merrick Garland al posto vacante occupato ora da Gorsuch. </p> <p>“Quello che non è chiaro – commenta un giornalista specializzato – è se i Democratici proveranno a bloccare o boicottare la nomina. Alcuni senatori Democratici hanno già detto che vogliono che il giudice Gorsuch venga audito, e quindi resta da vedere se ci saranno quei quaranta Democratici che si riuniscono per provare a bloccare la nomina”. </p> <p>Al di là delle sue convinzioni, il quarantanovenne Gorsuch nel corso della sua carriera da avvocato prima e da magistrato poi, fino alla Corte d’Appello a Denver, si è fatto apprezzare. Ma il precedente pesa, secondo questa docente di Diritto: </p> <p>“C‘è un forte desiderio di contrastare questa nomina per via del blocco inappropriato imposto dai Repubblicani alla nomina di Merrick Garland. Spero che i Democratici resistano a questa voglia di lotta perché penso che, come non c’era ragione di non nominare Merrick Garland, ora non c‘è nessuna ragione per non nominare e confermare Neil Gorsuch. È una persona intelligente e talentuosa, che sarà eccellente in quel ruolo”. </p> <p>La posizione di Gorsuch è in un suo libro del 2006, contro l’eutanasia e il suicidio assistito, nel quale si dice convinto della inviolabilità della vita umana. “Tutti gli esseri umani hanno un valore intrinseco”, spiegava, e da lì deriva anche la sua posizione anti-abortista, contestata anche in queste ore da alcuni manifestanti proprio davanti alla Corte Suprema.</p>