ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gastronomia: il Bocuse d'Or assegnato per la prima volta agli Stati Uniti


Francia

Gastronomia: il Bocuse d'Or assegnato per la prima volta agli Stati Uniti

Il prestigioso Bocuse d’Or, concorso francese che premia i migliori cuochi al mondo, è stato vinto per la prima volta dagli Stati Uniti.

Mathew Peters, 33 anni, sous-chef del ristorante tristellato “Per Se” di New York si aggiudica 20.000 euro. Due anni fa a Lione il suo Paese si era piazzato secondo. “È servito un lungo anno, anzi due, per arrivare a questo punto. Ne è valsa la pena!”, ha commentato il vincitore.

In finale ventiquattro chef e i loro assistenti, da tutto il mondo, in 5 ore e 35 minuti hanno dovuto rivisitare il pollo di Bresse ai crostacei e preparare un piatto vegetariano, una novità in questa edizione dalla quale è sparito il pesce. Le pietanze sono state giudicate da 24 giurati.

Jérôme Bocuse ha preso il posto del padre Paul novantenne, fra i cuochi più celebri al mondo e inventore del premio nel 1987, alla guida del Bocuse d’Or: “Quello che ci aspettiamo per i prossimi trent’anni è semplicemente una riflessione su quanto accade nel mondo. Oggi per il trentesimo anniversario per la prima volta abbiamo una pietanza al cento per cento vegetariana e credo che questa sia una tendenza in tutto il mondo”.

Secondo classificato il norvegese Christopher Davidsen davanti all’islandese Viktor Andrésson. Appuntamento per la finale del Bocuse europeo l’anno prossimo a Torino.

“Al trentesimo anniversario del Bocuse d’Or, qui a Lione, c’era una folla immensa che non si vedeva dagli europei di calcio, migliaia di fan hanno fatto il tifo per i membri delle 24 squadre”, afferma la nostra inviata Doloresz Katanich.