ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Mosul, prove di vita normale nei quartieri dell'Est liberati dall'Isil


Iraq

Mosul, prove di vita normale nei quartieri dell'Est liberati dall'Isil

Hot topic map

Hot Topic Scopri di più su Mossul

Se Mosul continua a essere teatro di guerra tra l’esercito iracheno e l’Isil, in alcuni quartieri della zona Est della città – quasi completamente liberata – gli abitanti cercano di tornare alla vita normale. I mercati all’aperto hanno ricominciato a vendere frutta, verdura, pesce e altri generi alimentari; le ruspe sono in azione per togliere le macerie; le tubature vengono riparate.

“Stiamo riparando i tubi per assicurare l’acqua nelle case – spiega un dipendente della municipalità – Spero che le persone tornino a una vita serena e comoda. Molte tubature sono state distrutte, siamo riusciti a portare l’acqua nel distretto di Tahrir ma la rete non è stata ancora tutta ripristinata. Nel distretto di Sukkar i tubi sono rotti, lavoriamo per ridare l’acqua a tutti”.

Alcuni quartieri si sono ripopolati e i ragazzi hanno anche ripreso a giocare a calcio.

“Quando è arrivato l’Isil, i giovani hanno iniziato lentamente ad andarsene – racconta il gestore di un campo di calcio – le persone hanno smesso di venire qui. I miliziani hanno imposto molte regole: vestiti senza marchi, divieto di portare pantaloni corti, obbligo di barbe lunghe”.

Il Tigri divide in due Mosul sotto attacco: le zone Est e Sud sono state in larga parte liberate, inclusi quasi tutti i ponti; la zona Ovest – dove si trovano l’aeroporto e la città vecchia – è ancora interamente in mano all’Isil. Nelle ultime ore, inoltre, le forze speciali irachene sono riuscite a riprendere il controllo totale del campus universitario, infliggendo un altro duro colpo ai miliziani.