ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Inviare osservatori ad Aleppo? Il Consiglio di sicurezza vota


Siria

Inviare osservatori ad Aleppo? Il Consiglio di sicurezza vota

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu vota sull’opportunità di inviare osservatori ad Aleppo est.

La proposta viene dalla Francia che chiede di monitorare l’evacuazione dei civili .

Un nuovo accordo è stato raggiunto dopo l’interruzione dell’esodo, che comunque ha protato al salvataggio di quasi 9mila abitanti.

Migliaia di persone sarebbero ancora intrappolate nei quartieri orientali di quella che era la seconda città siriana e che oggi è un cumulo di rovine.

Non si sa ancora se la Russia porrà il veto a questa risoluzione come già ha fatto per 6 volte dall’inizio del conflitto nel 2011.

Per ora, il Centro di riconciliazione russo , un organismo del ministero della difesa di Mosca, è il primo avamposto dell’accoglienza dei profughi ad Aleppo. Le prime migliaia che sono potutre partire hanno in seguito trovato ad aspettarli gli ospedali da campo e le strutture della Mezzaluna rossa e della Croce rossa .

Due le possibili direzioni: Idlib , città tenuta dal Fronte Al Nusra , affiliato ad Al Qaeda oppure la provincia di Aleppo ovest.

Cinquanta autobus sono a disposizione in vista della ripresa dei trasferimenti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Venezuela

Venezuela: i 100 bolìvar in corso fino al 2 gennaio