ULTIM'ORA

Monte dei Paschi: pronto l'intervento del Tesoro

Nel caso in cui il piano della conversione dei bond Mps in azioni non dovesse funzionare, il Tesoro si prepara con un fondo da 15 miliardi che servirà anche per aiutare le altre banche più fragili

Lettura in corso:

Monte dei Paschi: pronto l'intervento del Tesoro

Dimensioni di testo Aa Aa

In attesa di capire, se la conversione dei bond Mps in azioni, autorizzata dalla Consob, porterà alla raccolta di 5 miliardi di euro di capitali, il Tesoro si prepara alla nazionalizzazione. Dopo il rifiuto della Bce, Il Monte dei Paschi di Siena non potrà progorare il tempo consentito per la ricapitalizzazione, come inizialmente richiesto per riuscire a contare esclusivamente sulle forze di mercato.

La scadenza rimane quella del 31 dicembre e se il piano della conversione non dovesse funzionare, stando a quanto riferito dal quotidiano La Repubblica, è già pronto un fondo da 15 miliardi che sarà utilizzato anche per la banche più fragili, tra cui la Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Il decreto per l’utilizzo degli aiuti pubblici, potrebbe vedere la luce già il prossimo 22 dicembre.

Attualmente sul sistema bancario italiano gravano 356 miliardi di euro di crediti deteriorati, circa un terzo del totale di tutta la zona euro.

Dopo lo sblocco dell’impasse politico – istituzionale, il nuovo presidente del consiglio si è detto pronto ad affrontare i problemi legati al sistema bancario, senza eslcudere la possibilità, ha detto Paolo Gentiloni di “intervenire per garantire la stabilità e il risparmio dei cittadini”.