ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: domenica le primarie della destra. Favoriti Juppé, Fillon e Sarkozy


Francia

Francia: domenica le primarie della destra. Favoriti Juppé, Fillon e Sarkozy

Terzo dibattito televisivo in Francia per i candidati alle primarie della destra. I sette hanno risposto alle domande dei giornalisti nel confronto conclusivo prima del voto che avrà luogo domenica. I sondaggi, alla fine del dibattito danno in testa François Fillon, Alain Juppé e Nicolas Sarkozy. Ma i sondaggi, ormai è noto, spesso danno false indicazioni, come ha sottolineato l’ex premier Fillon:

“Vorrei dire ai francesi che ci guardano: non abbiate paura. Non abbiate paura di andare contro i sondaggi e contro i media che hanno già deciso tutto al vostro posto. Scegliete di votare in base alle vostre convinzioni. Meritate di scegliere, la Francia merita una scelta”.

Palesemente nervoso Nicolas Sarkozy. L’ex presidente francese non ha risposto alla domanda sui finanziamenti libanesi alla sua campagna elettorale del 2007, preferendo attaccare il giornalista e il servizio pubblico. Più convincente l’ex premier Juppé, visto da molti come ‘la salvezza’ se dovesse arrivare al secondo turno delle presidenziali del 23 aprile contro la candidata del Front National Marine Le Pen.

“Per riuscire – ha detto – dobbiamo unirci e questo è stato lo spirito che ha permeato l’intera mia campagna. Mettere insieme la destra e il centro ed è per questo che vi sto chiedendo di andare a votare in massa domenica prossima”.

Non sembrano in grado di raccogliere le preferenze degli elettori di destra Nathalie Kosciuscko-Morizet (membro dell’Assemblea Nazionale ed ex ministro dell’ecologia in due governi Fillon), Bruno Le Maire (deputato della prima Circoscrizione dell’Eure ed ex ministro dell’Agricoltura in due governi Fillon), Jean-François Copé (deputato della 5 e della 6 Circoscrizione della Seine-et-Marne ed ex presidente dell’UMP) e Jean-Frédéric Poisson (presidente del partito Cristiano Democratico).

Chiunque in Francia può partecipare al primo turno delle primarie della destra. Basta soltanto un documento di identità, essere iscritto nelle liste elettorali e versare due euro. Un contributo economico che va a coprire le spese dell’allestimento dei seggi.

Link utili

Francia: ecco chi sono i candidati alle primarie del centrodestra

Francia: Fillon vincitore del terzo dibattito televisivo

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Marrakech: si chiude la Cop22. Scarsi i risultati