ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Renzi minaccia di porre il veto sul bilancio europeo 2017


Italia

Renzi minaccia di porre il veto sul bilancio europeo 2017

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Senza i migranti e il terremoto il deficit dell’Italia sarebbe sotto il 2%, quindi in regola con i criteri europei. Lo dice il governo italiano reagendo alla lettera di richiamo giunta da Bruxelles.

Intervenendo a una trasmissione televisiva il premier Matteo Renzi ha minacciato di bloccare il bilancio europeo dell’anno prossimo se i partner non mostreranno maggiore solidarità con lo sforzo italiano di salvataggio di vite in mare.

Matteo Renzi ha ricordato che l’Italia è tra i primi contributori dell’Unione:

Questo meccanismo 20 miliardi da mettere e 12 da prendere è finito.

_È pronto a mettere il veto? – chiede il giornalista Bruno Vespa

E Renzi risponde:

Assolutamente sì: onori e oneri insieme anche da parte degli altri. Eh, è troppo facile prendere i nostri soldi e dire: ‘No, però noi facciamo i muri’. Sai che c‘è? I contanti non passano dai muri, il bonifico non passa dai muri. Se tu tiri su il muro, tiri su il muro per i migranti, ma i soldi italiani te li scordi.

100 milioni di euro al mese

Se dovesse essere chiesto all’Italia di diminuire le spese per i migranti previste nella legge di Bilancio, ha detto il premier, sarebbe l’Unione a doversi fare carico della differenza.

Nel 2015 i migranti accolti sono stati 104mila secondo i dati del Ministero dell’interno, quest’anno sono già 170mila. Il piano di ricollocamento nei diversi paesi europei è un fallimento. Ne sono stati trasferiti poco più di i300 a fronte dei 40mila in due anni previsti.

L’accoglienza costa 100 milioni di euro al mese, sempre secondo i dati del Viminale.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Paul Beatty, primo scrittore Usa a vincere il Man Booker Prize