ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Israele sospende collaborazione con Unesco


Israele

Israele sospende collaborazione con Unesco

Israele contro l’Unesco. Gerusalemme sospende qualsiasi cooperazione con l’organo delle Nazioni Unite.

Il comitato esecutivo ha sancito che questi due luoghi sono sacri soltanto per la religione musulmana, approvando l’utilizzo del solo nome arabo

La risoluzione non riconosce i legami con il Monte del Tempio, così come gli ebrei chiamano la Spianata delle Moschee a Gerusalemme e il Muro del Pianto.

L’Unesco ha inoltre condannato l’escalation di aggressioni ai luoghi santi islamici da parte di Israele, definito “potenza occupante”.

Ovvia la rabbia del governo di Gerusalemme con il premier Netanyahu: “È una risoluzione assurda e l’Unesco ha perso quel poco di legittimità che aveva, ma credo che alla fine la verità storica sarà forte e prevarrà”.

La risoluzione – presentata dai Palestinesi è stata approvata da 24 paesi. In 26 si sono astenuti Si sostiene, come hanno riferito i media israeliani, che la Città è sacra alle tre religioni monoteiste (ebraismo, islam e cristianità), ma che il Monte del Tempio lo sia
solo per i musulmani senza menzionare che è santo anche per gli ebrei.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Germania: giustizia post mortem per Peggy, vittima di criminali neonazisti