ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa 2016: Trump attacca la Fed, Yellen "nostre decisioni non dettate dalla politica"

Le decisioni della Federal Reserve si basano unicamente su fattori economici e non su basi politiche.

Lettura in corso:

Usa 2016: Trump attacca la Fed, Yellen "nostre decisioni non dettate dalla politica"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le decisioni della Federal Reserve si basano unicamente su fattori economici e non su basi politiche. Janet Yellen risponde così alle accuse del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, secondo cui la Fed agisce in modo politicizzato per favorire i democratici.

Secondo Trump la banca centrale mantiene i tassi di interesse bassi perché vuole evitare una nuova crisi.

“La Federal Reserve non è compromessa politicamente. Non teniamo discussioni politiche nelle nostre riunioni – replica la Presidente della banca centrale Usa – Non ha mai preso parte ad alcuna riunione in cui la politica è stata oggetto di discussione”.

Trump sostiene che l’economia statunitense sia falsata dalle scelte della Fed: “La mia agenda economica può essere riassunta in tre parole: lavoro, lavoro e lavoro – continua a ripetere nei comizi il candidato repubblicano – Dobbiamo far ripartire l’occupazione. Appena sarò eletto ordinerò una revisione di ogni ordine e regolamento esecutivo emesso dal presidente Obama”.

Per Hillary Clinton, i commenti di Trump mostrano il pericolo derivante da una sua eventuale elezione a presidente. Ma i repubblicani insistono sul fatto che la Yellen sia stata a capo del Consiglio dei consulenti economici dell’ex Presidente Bill Clinton.

“Voglio guidare un’istituzione non politica e stiamo cercando di fare del nostro meglio per perseguire gli obiettivi che il Congresso ci ha assegnato – ha aggiunto ieri la Yellen – che sono la stabilità dei prezzi e la massima occupazione”.

I dati dicono che nell’ultimo anno sono stati creati 204mila nuovi posti di lavoro al mese e le aziende statunitensi ne hanno offerti oltre 15 milioni dal 2010.

Sulla possibilità di un aumento del costo del denaro, la Fed deciderà nella prossima riunione di novembre.