ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Londra potrebbe resettare la politica economica a causa della Brexit

economia

Londra potrebbe resettare la politica economica a causa della Brexit

Pubblicità

Il Regno Unito potrebbe presto “resettare” la sua politica economica dopo il referendum sulla Brexit. Lo ha affermato il Cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond, a Pechino, dove ha incontrato il vice premier cinese Ma Kai. E’ la prima visita internazionale del nuovo ministro del Tesoro britannico.

Il cambiamento potrebbe già essere annunciato con ‘‘l’autumn statement’‘, la consueta manovra del governo programmata per l’autunno.

Il Fondo monetario internazionale chiede rapidità nell’avviare l’uscita di Londra dall’Unione europea. Lo ha ribadito il direttore generale Christine Lagarde parlando a Pechino, a poche ore dall’avvio del G20 finanziario di Chengdu: “La nostra prima e immediata raccomandazione è che questa incertezza dei termini della Brexit sia rimossa il più rapidamente possibile”.

Fra le misure che potrebbero essere adottate dal governo britannico, c‘è un maggiore indebitamento per contrastare gli effetti negativi della Brexit, che cominciano a emergere.

Gli indici Pmi di Markit, che anticipano l’andamento del settore manifatturiero e dei servizi, segnalano un netto calo a luglio: il manifatturiero è crollato ai minimi da oltre 3 anni, l’indice dei servizi è tornato sui livelli del 2009. Dopo la diffusione degli indici, la sterlina è calata sotto 1,32 dollari.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo