ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa, Trump trionfa alla Convention repubblicana. Sarà lui a correre contro Hillary Clinton

mondo

Usa, Trump trionfa alla Convention repubblicana. Sarà lui a correre contro Hillary Clinton

Pubblicità

Donald Trump ha conquistato la nomination repubblicana. 1.725 delegati si sono espressi a suo favore durante la convention a Cleveland, Ohio.

Sarà lui dunque a correre per la presidenza degli Stati Uniti il prossimo 8 novembre con il governatore dell’Indiana Mike Pence candidato vicepresidente.

Con un videomessaggio lo stesso candidato ha commentato così:

“Un anno fa ho annunciato la mia candidatura alla presidenza e col vostgro voto di oggi questa fase del processo elettorale è arrivato a conclusione. Insieme abbiamo raggiunto risultati storici col più ampio consenso nella storia del partito repubblicano. Questo è un movimento, e noi dobbiamo andare fino in fondo”.

L’antipolitica di Trump ha diviso il partito, e liquidato la vecchia guardia, da McCain alla dinastia Bush. Ma c‘è chi lo sostiene.

“Oggi ci si manca di rispetto. Siamo strattonati da Putin, dagli ayatollah. Veniamo uccisi dai terroristi islamici e vediamo i nostri poliziotti venire macellati sulle strade, Con Donald Trump questo finirà dal primo giorno”.

“Perché non unirsi a uno che si ferma a combattere con noi e per noi? Ecco perché io sostengo la volontà dei cittadini e i cittadini hanno scelto Trump, nonostante i partiti, le loro diaboliche regole e le strategie destabilizzanti”.

A nulla sono valse le ultime resistenze dei pochi rimasti in minoranza. Dal presidente Reince Preibus allo speaker della Camera Paul Ryan, alla fine hanno deciso di turarsi il naso e di assecondare il controverso candidato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo