ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Cameron alla Camera dei Comuni: "Il referendum deve essere accettato"

mondo

Cameron alla Camera dei Comuni: "Il referendum deve essere accettato"

Pubblicità

Sull’Europa non si tornerà alle urne: è questo il fulcro del discorso di David Cameron alla Camera dei Comuni. Il premier britannico non ha fretta e ha fatto sapere alla cancelliera tedesca Angela Merkel e al presidente francese François Hollande che per il momento non chiederà l’articolo 50 per avviare i negoziati con l’Unione europea.

“Non era il risultato che volevo, né il migliore per il paese che amo, ma sull’esito del voto non ci può essere alcun dubbio. Non faccio marcia indietro su quello che avevo detto rispetto ai rischi. Sarà difficile. Abbiamo già visto che ci saranno degli aggiustamenti all’interno nell’economia, delle questioni costituzionali complesse e nuovi impegnativi negoziati da intraprendere con l’Europa. Ma voglio essere chiaro sul fatto che il referendum deve essere accettato e il processo per attuare questa decisione deve cominciare ora nel miglior modo possibile”, ha detto Cameron.

A siglare l’atto di rottura con l’Unione Europea sarà il nuovo leader del Partito Conservatore, il sostituto di Cameron dovrà essere operativo entro il 2 settembre. A seguire, intanto, gli sviluppi della Brexit ci sarà un dipartimento creato ad hoc nel governo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo