ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Venezuela isolato, dal 18 giugno Lufhansa interrompe collegamenti

mondo

Venezuela isolato, dal 18 giugno Lufhansa interrompe collegamenti

Pubblicità

La decisione perché la compagnia di bandiera tedesca non riesce a coprire i costi. Lufthansa dovrebbe cambiare in dollari i propri guadagni, ma a causa dell’inflazione galoppante che ha superato il 500%, i guadagni precipitano su base settimanale. Inoltre Lufthansa cambia al tasso ufficiale che è di un dollaro per dieci bolivar, la moneta locale.
Un cambio che esiste solo nei documenti ufficiali perché tutti cambiano al mercato nero, dove per un dollaro si ottengono fino a 900 bolivar. Una cosa che una compagnia internazionale non può fare. Da qui l’impossibilità di coprire i costi di gestione.

Senza dimenticare che la richiesta di voli da e verso Caracas è crollata in questi ultimi mesi e gli aerei viaggiano quasi vuoti. Anche la compagnia Latam potrebbe prendere questa decisione dal 31 giugno.

I passeggeri che hanno acquistato biglietti per voli successivi al 18 giugno verranno rimborsati oppure verranno smistati verso Bogotà e Panama e si farà in modo che da lì raggiungano la capitale venezuelana con Copa airlines o con Avianca, suoi partner nellla regione.

Lufthansa ha comunque detto che non prevede chiudere i propri uffici in città è che l’interruzione è solo temporanea. Questo mentre il presidente Maduro ha recentemente firmato uno stato di eccezione economica che gli darebbe poteri speciali, anche di espropriare i beni di compagnie private. Come gli aerei.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo