ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Judo, World Masters: bronzo per Giuffrida a Guadalajara

Sport

Judo, World Masters: bronzo per Giuffrida a Guadalajara

Pubblicità

Quest’anno il World Masters di judo fa tappa in Messico, a Guadalajara. Il Masters è una competizione dove si sfidano i migliori 16 atleti per ogni categoria. E’ un evento cruciale per 4 motivi: prima di tutto per il prestigio di vincerlo. Poi per il motivo economico, con il montepremi maggiore di qualunque altro Grand Prix. Poi per i punti distribuiti e infine perchè è l’ultima opportunità per qualificarsi ai Giochi olimpici.

Nella finale femminile 48 kg, Ami Kondo sembra essere tornata ai livelli che le regalarono il titolo mondiale nel 2014. La giapponese ha sconfitto in finale la campionessa olimpica in carica, la brasiliana Sarah Menezes. Sul podio anche l’ucraina Maryna Cherniak, che ha difeso la sua qualificazione olimpica battendo la sudcoreana Jeong Bo-Kyeong. Niente Giochi di Rio per l’azzurra Valentina Moscatt.

Nella categoria 52kg femminile, medaglia d’oro per Misato Nakamura. La campionessa iridata in carica, ha sconfitto la russa Natalja Kuzjutina. La nipponica diventa così la più decorata judoka nella storia dei World Masters, con tre ori ed un argento. Splendido bronzo per Odette Giuffrida, che ha superato la romena Andreea Chițu, guadagnandosi il podio.

Sempre tra le donne, vittoria per Sumiya Dorjsuren nella categoria 57 kg. La mongola, numero uno del ranking mondiale, ha conquistato la terza vittoria consecutiva in questa competizione. Decisiva la vittoria in finale sulla francese Hélène Receveaux.

Orkhan Safarov si è imposto per la prima volta nel World Masters. Nella categoria uomini 60 kg, l’azero dopo la finale disputata l’anno scorso a Rabat, si è prima preso la rivincita in semifinale sul francese Walide Khyar, che lo aveva sconfitto a Kazan. Poi, Safarov ha completato l’opera con due yuko sull’altro francese, Vincent Limare. Bronzo per il sudcoreano Kim Won-Jin e per il mongolo Dashdavaa.

Due le sorprese del giorno. Partiamo dalla clamorosa sconfitta di Naohisa Takato. Il 23enne giapponese, campione del mondo nel 2013 a Rio de Janeiro, è stato eliminato al primo turno nella categoria 60 kg uomini dal francese Vincent Limare.

L’altra grande sorpresa della prima giornata del World Masters di Guadalajara è il ko di Kaori Matsumoto contro Lien Chen Ling per osae kumi nella categoria donne 57 kg. Inaspettato il ko della giapponese, campionessa olimpica e mondiale in carica.

Il “move of the day è senza dubbio l’ippon di Misato Nakamura, medaglia d’oro in Messico nella categoria 52 kg donne.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo