ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Finale di Champions. Milano "invasa" dagli spagnoli

mondo

Finale di Champions. Milano "invasa" dagli spagnoli

Pubblicità

Milano pacificamente invasa da circa 70 mila tifosi madrileni, ma secondo una stima potrebbero sfiorare quota 100 mila, per la finale di Champions League di questo sabato sera.

I fortunati possessori dei biglietti verranno qui, allo stadio di San Siro, la casa di Milan e Inter, un tempio del calcio, seppur con un terreno di gioco in condizioni pietose dopo una stagione.

Dice la nostra inviata: “Ottantamila persone presenzieranno alla sfida fra Atletico e Real per succedere al Barcellona sul trono e diventare i nuovi sovrani del calcio europeo”.

Parallelamente tanti eventi nel capoluogo lombardo con tante stelle del presente e del passato a dare i loro pronostici e la famosa coppa con le orecchie a far bella mostra di sé davanti al Duomo.

L’ex campione del Real, Michel Salgado: “Sarà il Real a vincere, non ci sono dubbi. Questa squadra è fatta per la champions e poi per noi questa competizione è speciale”.

Non è d’accordo Franz Beckenbauer: “L’Atletico ha buone chance di vincere anche se il Real ha una squadra migliore”.

Così il centrocampista dello Schalke Goreztka: “Sono fortunato perché non tifo per nessuno, ma credo che in ogni partita sia il Real Madrid ad essere favorito”.

Anche il difensore dello Zenit, Criscito dice la sua: “È una bella partita, davvero intensa. L’Atletico ha già dimostrato contro il Real di essere una grande squadra, ma secondo me, il Real ha qualcosa in più rispetto all’Atletico”.

Molti gli eventi a latere, alcuni al castello sforzesco trasformato per l’occasione in un ministadio con un campionato giovanile organizzato con una trentina di compagini.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo