ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scambio di prigionieri con Kiev, Putin "ridurre tensioni in Donbass"

Yevgeny Yerofeyev e Alexander Alexandrov atterrano a Mosca accolti dalle loro fidanzate dopo lo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina.

Lettura in corso:

Scambio di prigionieri con Kiev, Putin "ridurre tensioni in Donbass"

Dimensioni di testo Aa Aa

Yevgeny Yerofeyev e Alexander Alexandrov atterrano a Mosca accolti dalle loro fidanzate dopo lo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina. Tre televisioni sono state autorizzate a riprendere le immagini all’interno dello scalo di Vnukovo, senza però raccogliere alcuna dichiarazione.

allviews Created with Sketch. Point of view

"Spero che la decisione di concedere la grazia a Nadia Savchenko, presa per motivi umanitari, possa contribuire a ridurre le tensioni nel Donbass"

Vladimir Putin Presidente russo

Facevano parte di un’unità dei servizi segreti russi, ma sostengono di aver rassegnato le dimissioni per arruolarsi nelle milizie ribelli nell’est dell’Ucraina.

Mentre era in corso il loro rilascio, il Presidente russo, Vladimir Putin, incontrava i parenti dei due giornalisti russi uccisi nel Donbass. Sarebbero stati loro a chiedere di graziare la pilota ucraina Nadia Savchenko.

“Vorrei solo ringraziarvi per aver chiesto la grazia per Savchenko – ha detto Putin – ed esprimere la speranza che questa decisione, presa per motivi umanitari, possa contribuire a ridurre le tensioni nel Donbass”.

Yevgeny Yerofeyev e Alexander Alexandrov, ritenuti delle spie dall’Ucraina, erano stati condannati da un tribunale di Kiev a 14 anni di carcere per aver combattuto con i ribelli separatisti filo-russi nell’est del Paese. La giustizia ucraina li aveva ritenuti colpevoli di “atti di terrorismo”.