ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Scambio di prigionieri con Mosca: Nadia Savchenko a Kiev, "pronta a combattere"

mondo

Scambio di prigionieri con Mosca: Nadia Savchenko a Kiev, "pronta a combattere"

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Uno scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev riporta in libertà la pilota ucraina Nadia Savchenko.

L’ufficiale dell’esercito, che era stata condannata a 22 anni di carcere in Russia, appena arrivata a Kiev ha detto: “Chiedo a tutte le madri i cui figli sono morti o sono stati imprigionati nel Donbass di perdonarmi perché sono ancora viva”.

“Voglio solo dire che non sarò in grado di riportare in vita i morti – ha aggiunto la militare – ma sono pronta ancora una volta a sacrificare la mia vita per l’Ucraina sul campo di battaglia e farò tutto il possibile per far sì che ogni figlio tenuto prigioniero possa essere libero”.

Nonostante sia fortemente debilitata dagli scioperi della fame e della sete, Nadia non ha perso il suo spirito combattivo.

Lo scambio con i russi Yevgeny Yerofeyev e Alexander Alexandrov è stato possibile dopo un colloquio tra i leader di Russia, Ucraina, Francia e Germania, il cosidetto quartetto Normandia.

“Così come abbiamo riportato a casa Nadia, ci riprenderemo il Donbass e riporteremo la Crimea sotto la sovranità dell’Ucraina”, ha detto Petro Poroshenko accogliendola nel palazzo presidenziale.

A marzo un tribunale russo l’aveva condannata per concorso nell’uccisione di due giornalisti della tv pubblica russa. Lei sostiene di essere stata rapita dai separatisti prima che i due reporter fossero uccisi. Il presidente Poroshenko le ha conferito il titolo di ‘eroe dell’Ucraina’.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo