ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Schianto Egyptair: complicata ricerca delle scatole nere

mondo

Schianto Egyptair: complicata ricerca delle scatole nere

Pubblicità

Ancora troppo presto per trarre conclusioni sulle cause del disastro aereo dell’MS804, il volo Egyptair inabissatosi giovedì a nord di Alessandria d’Egitto: gli investigatori egiziano spengono l’entusiasmo, smentendo che siano state ritrovate le scatole nere e confermando che è stato rilevato del fumo a bordo dell’aereo, ma questo non consente di giungere a conclusioni particolari.

È stato diffuso l’audio della conversazione del co-pilota con la torre di controllo di Zurigo: toni tranquilli, comunicazione di routine. L’aereo avrebbe poco dopo agganciato il controllo aereo di Padova, intorno alla mezzanotte, e cioè due ore e mezza prima di inabissarsi.

Per le prime certezze serviranno le scatole nere: navi ed aerei di cinque Paesi perlustrano la zona, ed è in arrivo anche la Jacoubet, nave della Marina francese specializzata nelle ricerche sottomarine. Difficile però che possano essere usati i suoi robot, perché nella zona dello schianto la profondità è eccessiva: circa 3.000 metri. Ma a bordo ci sono gli esperti che dovranno valutare le fasi successive del recupero.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo