ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: chiude un reattore della centrale nucleare di Tihange. Allerta per la sicurezza di impianti vecchi.

Problemi alla centrale nucleare di Tihange in Belgio. Ufficialmente per controllare tre pompe difettose, il reattore numero uno è stato spento, ma

Lettura in corso:

Belgio: chiude un reattore della centrale nucleare di Tihange. Allerta per la sicurezza di impianti vecchi.

Dimensioni di testo Aa Aa

Problemi alla centrale nucleare di Tihange in Belgio. Ufficialmente per controllare tre pompe difettose, il reattore numero uno è stato spento, ma potrebbe essere riattivato tra tre settimane. La centrale dista soli 70 km dalla citttà tedesca di Aquisgrana. Rappresentanti delle tre comunità linguistiche in Belgio hanno incontrato martedi’ il ministro dell’Interno belga per esprimere le proprie inquietudini:

“Dall’analisi dell’ispezione reciproca si devono trarre le giuste conclusioni- ha spiegato Oliver Paasch, il primo ministro della comunità tedesca- quindi se ci sono problemi di sicurezza, allora tali reattori non dovrebbero essere connessi alla rete. La nostra posizione è chiara”.

L’ong Avaaz ha raccolto oltre un milione di firme per chiedere al Belgio di fermare due centrali tra cui quella di Tihange, considerate a rischio Chernobyl perché molto vecchie.

Spiega un portavoce dell’organizzazione ecologista Greenpeace Eloi Glorieux:
“E ‘chiaro che non esiste una centrale nucleare sicura. Un incidente nucleare puo’ avvenire in qualsiasi centrale nucleare del mondo, e sicuramente anche in Belgio, dove i reattori hanno piu’ di 41 anni e il governo ha deciso qualche mese fà di riavviare reattori con molte crepe, con migliaia di crepe nelle parti sottoposte ad alta pressione, è lo scenario di un disastro nucleare”

La Germania si prepara a fare causa al Belgio per la scarsa sicurezza della centrale di Tihange.