ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi migranti: Francia e Germania chiedono più fermezza alle frontiere europee

I flussi migratori devono essere ridotti in Europa e per questo serve un impegno più forte. Lo chiedono a Bruxelles i ministri dell’Interno di

Lettura in corso:

Crisi migranti: Francia e Germania chiedono più fermezza alle frontiere europee

Dimensioni di testo Aa Aa

I flussi migratori devono essere ridotti in Europa e per questo serve un impegno più forte. Lo chiedono a Bruxelles i ministri dell’Interno di Francia e Germania, Bernard Cazeneuve e Thomas de Maizièr, in una lettera che è stata appena recapitata alla Commissione europea. Parigi e Berlino vogliono, in particolare, rafforzare il ruolo e le operazioni di Frontex, l’agenzia di coordinamento della sorveglianza delle frontiere esterne dell’Unione Europea.

La Germania dall’inizio dell’anno ha già accolto 965mila migranti.

Per meglio controllare gli arrivi, Berlino ha deciso di introdurre una carta di identità comune per i profughi in cui saranno inseriti i dati personali e una fotografia.

“È chiaro che questa procedura richiederà più tempo di quello che abbiamo ora a disposizione, ma offre diverse possibilità per utilizzare i dati in altri campi in modo che possa essere accelerato l’intero processo di registrazione e integrazione dei rifugiati”, ha detto Thomas de Maizièr.

Una procedura utile anche a smascherare chi cerca di nascondere le proprie generalità, ha spiegato inoltre il ministro degli Interni tedesco. I centri di registrazione continueranno a prendere le impronte digitali dei richiedenti asilo.