ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi, Cop21: Consegnata la bozza dell'accordo, per Fabius è un "Passo in avanti"

Dopo una settimana di negoziati sul clima, a Parigi è stato redatto un primo testo di compromesso. 48 pagine in cui manca, tuttavia, l’intesa più

Lettura in corso:

Parigi, Cop21: Consegnata la bozza dell'accordo, per Fabius è un "Passo in avanti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo una settimana di negoziati sul clima, a Parigi è stato redatto un primo testo di compromesso. 48 pagine in cui manca, tuttavia, l’intesa più importante sulla soglia di contenimento del riscaldamento globale – a 2 o 1,5 gradi – entro il 2100 rispetto all’era preindustriale.

Il testo è stato consegnato dai negoziatori al ministro degli Esteri francese Fabius. “Penso che questo progetto rappresenti un passo in avanti. Tutti concorderanno sul fatto che va approfondito e reso concreto da qui a venerdì prossimo. Quello di cui stiamo discutendo non ha solo a che fare con l’ambiente o con il clima, ma è la vita”, ha detto Fabius che è anche il presidente della Conferenza Onu sul clima.

Da lunedì fino a mercoledì si terranno le discussioni a livello ministeriale per raggiungere un accordo effettivo da tutti atteso come ambizioso. Una causa sposata anche dal già governatore della California Arnold Schwarzenegger presente a Parigi per una sessione dei lavori della XXI Conferenza sui Mutamenti Climatici.

“Questo è il mondo reale, non è il mondo cinematografico dal quale provengo, qui non ci sono effetti speciali, non è possibile mettere mano alla sceneggiatura per riscrivere una fine migliore. No, questo è il mondo reale ed è il momento di impegnarsi con intelligenza. È arrivato il tempo per una nuova rivoluzione, una rivoluzione di energia pulita”, ha detto Arnold Schwarzenegger.

Grandi dichiarazioni e grandi nodi, tra cui il finanziamento per gli interventi climatici ai Paesi del Sud: entro il 2020 dovranno essere garantiti flussi economici di almeno 100 miliardi di dollari l’anno.