ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi nei mercati emergenti, Standard Chartered taglia 15 mila posti di lavoro

Un piano “aggressivo” per rimettere Standard Chartered in carreggiata. Così il nuovo numero uno Bill Winters ha definito le misure annunciate martedì

Lettura in corso:

Crisi nei mercati emergenti, Standard Chartered taglia 15 mila posti di lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Un piano “aggressivo” per rimettere Standard Chartered in carreggiata. Così il nuovo numero uno Bill Winters ha definito le misure annunciate martedì dopo il rosso del terzo trimestre.

La banca britannica, molto attiva in Asia e per questo esposta alla crisi dei mercati emergenti, taglierà 15 mila posti di lavoro con l’obiettivo di ridurre i costi di quasi tre miliardi di dollari entro il 2018.

Non solo: l’istituto di credito, oltre a cancellare i dividendi di fine anno, ha detto che cederà attività per 100 miliardi di dollari e prepara un’emissione di nuove azioni per rastrellare capitali.