ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti, situazione critica in Slovenia dove aumentano gli arrivi

Con l’inverno alle porte i tempi stringono per rendere effettive le decisioni prese nel mini vertice di Bruxelles sulla rotta dei Balcani e trovare

Lettura in corso:

Migranti, situazione critica in Slovenia dove aumentano gli arrivi

Dimensioni di testo Aa Aa

Con l’inverno alle porte i tempi stringono per rendere effettive le decisioni prese nel mini vertice di Bruxelles sulla rotta dei Balcani e trovare una sistemazione al crescente numero di migranti provenienti dalla Grecia. L’Europa si è impegnata a predisporre 100.000 alloggi, 50.000 in Grecia e i restanti nei Paesi dei Balcani.

Il più grande interrogativo è proprio quello dei numeri: per stessa ammissione della Cancelliera tedesca Angela Merkel non esiste un quatro completo della situazione. La Slovenia è uno tra i Paesi messi a dura prova dai flussi migratori, con oltre 25.000 profughi arrivati nello scorso fine settimana.

Antonija Zaniuk della Croce Rossa slovena che gestisce uno dei campi nel Paese: “A breve termine la situazione è gestibile. Abbiamo molti abiti invernali e coperte. Distribuiamo tazze di tè e cibo. A breve termine non ci sono problemi”.

Il sottinteso è che la situazione non potrà essere gestita nel lungo periodo senza un coordinamento a livello europeo. La Croazia sta predisponendo dei prefabbricati per alloggiare i rifugiati. L’Unione Europea prevede di organizzare dei voli che, dalla Grecia, portino i richiedenti asilo direttamente alla meta finale, evitando da un lato viaggi estenuanti dall’altro il transito sui Paesi dei Balcani. Intanto l’Agenzia Europea Frontex ha annunciato un’imminente incremento degli agenti ai confini per la gestione della crisi migratoria.