ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare Iraniano: via libera del Parlamento di Teheran

Il Parlamento iraniano ha approvato l’accordo sul nucleare, firmato il 14 luglio scorso con i 5+1. 161 voti a favore, 59 contrari e 13 astensioni

Lettura in corso:

Nucleare Iraniano: via libera del Parlamento di Teheran

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento iraniano ha approvato l’accordo sul nucleare, firmato il 14 luglio scorso con i 5+1.
161 voti a favore, 59 contrari e 13 astensioni: il risultato è abbastanza ampio da consentire al governo di Teheran di procedere senza più ostacoli all’implementazione.

La firma dell’accordo risale a tre mesi fa, a Ginevra, al termine di un lungo negoziato tra Iran, Stati Uniti, Francia, Germania, Gran Bretagna, Cina e Russia, con la mediazione di Federica Mogherini per l’Unione europea.

Ne esce sconfitta l’ala radicale, i conservatori che ritenevano l’accordo più favorevole alle grandi potenze che all’Iran, e quindi umiliante.
Ma hanno dovuto tener conto del fatto che la guida suprema, l’Ayatollah Ali Khamenei, aveva già dato la propria approvazione.
Pur avendo l’ultima parola in materie di questa portata, l’Ayatollah aveva espresso il desiderio
che si esprimesse anche il Parlamento.

Quello statunitense, nonostante l’opposizione dei repubblicani, aveva già dato il suo via libera.

In cambio delle garanzie concesse per dimostrare di non dotarsi dell’arma nucleare, l’Iran può attendersi ora a una revoca delle sanzioni internazionali.