ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele. Compare in tribunale Meir Ettinger, presunto leader gruppo estremisti ebraici

Un pericoloso gruppo eversivo pronto a minare le basi dello Stato democratico. Così lo Shin Bet, la sicurezza interna israeliana, descrive la cellula

Lettura in corso:

Israele. Compare in tribunale Meir Ettinger, presunto leader gruppo estremisti ebraici

Dimensioni di testo Aa Aa

Un pericoloso gruppo eversivo pronto a minare le basi dello Stato democratico. Così lo Shin Bet, la sicurezza interna israeliana, descrive la cellula estremista guidata da Meir Ettinger, 23 anni.

Ettinger è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta sugli incendi dolosi della Chiesa delle Moltiplicazione dei
Pani e dei Pesci a Tiberiade e dell’abitazione palestinese in cui è morto tra l’altro un bimbo di 18 mesi. È comparso ieri davanti ai giudici.

“Combatteremo il terrorismo ebraico senza compromessi” ha detto il Ministro della Difesa israeliano Moshe Yaalon. “Si tratta di una battaglia per l’immagine del nostro Stato e non abbiamo intenzione di arrenderci. Il Consiglio dei Ministri ha preso alcune importanti decisioni tra cui la raccomandazione su misure drastiche in materia di detenzione amministrativa”.

Dopo gli ultimi episodi di violenza perpetrati da esponenti del movimento dei coloni ed ebrei ultraortodossi il governo ha adottato la possibilità di fermi preventivi senza limite di durata per le persone sospettate di estremismo ebraico.

Secondo alcuni commentatori israeliani Ettinger rischia tuttavia d’assomigliare al trofeo sbandierato dal governo Netanyahu per dimostrare l’impegno contro l’estremismo ebraico ultraortodosso. Intanto un altro sospetto estremista del movimento dei coloni, Mordechai Meyer, è in stato di fermo preventivo per il presunto coinvolgimento in atti di terrorismo.