ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ankara passa all'azione contro Isil: raid aerei in Siria, operazione antiterrorismo in Turchia.

La Turchia smette di tergiversare nella lotta contro Isil. Nel giro di poche ore Ankara ha autorizzato l’uso della base di İncirlik per i raid aerei

Lettura in corso:

Ankara passa all'azione contro Isil: raid aerei in Siria, operazione antiterrorismo in Turchia.

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia smette di tergiversare nella lotta contro Isil. Nel giro di poche ore Ankara ha autorizzato l’uso della base di İncirlik per i raid aerei della coalizione e bombardato in Siria obiettivi dell’autoproclamato Stato Islamico. Tre F-16 decollati da Diyarbakır hanno colpito tre basi in Siria, non lontano dalla frontiera.

La Turchia si è trovata costretta a passare all’azione dopo aver visto il conflitto debordare nel suo territorio, con la strage di lunedì a Suruç, che ha fatto 32 vittime, e l’attacco di giovedì nella zona di Kilis, in cui è morto un sottufficiale e due soldati sono rimasti feriti.

Giro di vite anche in casa: l’operazione antiterrorismo lanciata all’alba ha già portato a circa 300 arresti in tutto il paese: nel mirino delle forze di polizia, non solo militanti Isil, ma anche attivisti del Partito dei Lavoratori del Kurdistan e gruppi dell’estrema sinistra.

A Istanbul una donna, che militava per il marxista Fronte rivoluzionario di liberazione del popolo, è rimasta uccisa in una sparatoria.

L’operazione implica il dispiegamento di oltre 5 mila agenti e l’utilizzo di elicotteri.

Il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha dichiarato che i raid in Siria sono un “primo passo” e che l’operazione antiterrorismo proseguirà.