ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Liso e petlolio". La battuta della Presidente Argentina sull'accento dei partner commerciali cinesi

A poco meno di un anno alla scadenza del suo mandato , la Presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner, inanella gaffes e scandali. L’ultimo

Lettura in corso:

"Liso e petlolio". La battuta della Presidente Argentina sull'accento dei partner commerciali cinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

A poco meno di un anno alla scadenza del suo mandato , la Presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner, inanella gaffes e scandali.

L’ultimo, sul suo account Twitter, che la Kirchner gestisce direttamente senza il supporto del suo staff: vantandosi della folla accorsa al suo discorso di chiusura del forum sino-argentino, mercoledì sera, si è chiesta se fossero tutti lì “pel il liso ed il petlolio”.

La battuta voleva essere una risposta ironica a chi in patria la accusa di riempire i suoi comizi di militanti della Cámpora, organizzazione giovanile guidata da suo figlio, che verrebbero ricompensati con panini e coca cola.

Le scuse, poco dopo, sempre via twitter sono state forse un rimedio peggiore del male:
“Spiacente ha scritto ma è tanto il ridicolo e l’assurdo che possono essere digeriti solo con umorismo”.

“Ogni Paese gestisce internet a modo suo” ha glissato un portavoce del governo cinese, evitando la polemica, ma gli internauti cinesi hanno reagito con meno aplomb.
Sull’equivalente cinese di Twitter, Sina Weibo un utente si è spinto a chiedere: “Per una volta dovrebbero sbloccare Twitter in Cina per permetterci di insultarla direttamente”.
“Per chiedere soldi, però, si che ci viene, in Cina!” ha protestato un altro.

La Kirchner era appena stata ricevuta in pompa magna dal suo omologo Xi Jinping con il quale ha siglato una quindicina di accordi di cooperazione tra cui quelli per il finanziamento di due dighe da costruire in Patagonia.

La Presidente argentina è molto attiva su Twitter e gestisce personalmente il suo account seguito da oltre tre milioni e mezzo di persone. .

Tra i tweet istituzionali, spesso le sfuggono considerazioni personali.

Il tweet su “liso e petlolio” ha scatenato polemiche anche in Argentina, dove la Kirchner affronta lo scandalo per l’assassinio del procuratore Alberto Nisman, ucciso il mese scorso, poche ore prima che potesse presentare in parlamento le sue accuse contro la Presidente ed il suo ministro degli esteri.

I due, secondo documenti del procuratore, pubblicati in questi giorni dalla stampa argentina, avrebbero insabbiato le indagini sul coinvolgimento dell’Iran in un attentato del ’94, che costò la vita ad 85 persone.

Alla battuta sull’accetno dei cinesi, molti utenti argentini hanno risposto chiedendo piuttosto chiarezza sui mandanti dell’assassionio del procuratore.