ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abbas firma il trattato di Roma, L'Aia indagherà in Palestina

La mossa dopo la bocciatura al Consiglio di sicurezza dell'Onu della risoluzione sulla creazione di uno Stato libero in tre anni.

Lettura in corso:

Abbas firma il trattato di Roma, L'Aia indagherà in Palestina

Dimensioni di testo Aa Aa

Mahmoud Abbas ha sottoscritto il trattato di Roma. Una firma che equivale all’adesione della Palestina alla Corte penale internazionale.

L’Aia potrà, dunque, indagare e perseguire, dopo la ratifica che dovrebbe avvenire in circa due mesi, crimini commessi all’interno del territorio palestinese, anche da parte di Israele.

Il presidente Abbas ha sottoscritto, contemporaneamente, altre 20 convenzioni internazionali.

“Attaccano ogni giorno noi e la nostra terra. Cosa potevamo fare, dopo la delusione che ci ha dato il consiglio di sicurezza?” ha detto il presidente in una riunione dei leader palestinesi trasmessa dalla tv ufficiale.

L’Autorità nazionale palestinese aveva, infatti, manifestato l’intenzione di compiere queste adesioni in caso di rigetto della risoluzione al Consiglio di sicurezza dell’Onu per il ritiro di Israele dai territori e la creazione di uno Stato indipendente entro tre anni, bocciata per un voto e sulla quale pendeva, comunque, la minaccia di veto statunitense.

Gli Stati Uniti e l’Australia hanno votato contro la risoluzione, altri cinque Paesi si sono astenuti, mentre otto sono stati i voti favorevoli (ne sarebbero serviti nove per una inutile approvazione).

Israele sostiene che la decisione di aderire l trattato di Roma si ritorcerà contro i palestinesi. “Prenderemo misure in per difendere i soldati di Israele” ha dichiarato il primo ministro di Tel Aviv, Benyamin Netanyahu.