ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gravity: Hirscher fa doppietta, Piccard ci racconta la ''Gran Risa'', in Alta Badia


gravity

Gravity: Hirscher fa doppietta, Piccard ci racconta la ''Gran Risa'', in Alta Badia

Benvenuti a Gravity, il nostro programma settimanale dedicato allo sci alpino. Iniziamo oggi dalla doppietta di Marcel Hirscher, ad Are. Venerdi’, l’austriaco aveva vinto il primo gigante della storia disputato in notturna. Questa domenica, si è imposto nello slalom.

Hirscher fa suo anche lo slalom, primo podio storico per la Russia

Marcel Hirscher continua a dominare in Coppa del Mondo e si riprende la vetta della classifica generale, grazie al doppio successo sulle nevi svedesi. L’austriaco, dopo il secondo posto nella prima manche di slalom speciale, ferma il crono sull’1‘40“37, ottenendo cosi’ il 26esimo successo in carriera, il terzo stagionale.

Ma non è una passeggiata quella di Hirscher, che si deve guardare le spalle dagli avversari. Il secondo classificato, Felix Neureuther si ferma infatti a un solo decimo dalla vittoria. Il tedesco, al comando dopo la prima discesa, sfiora cosi’ il successo numero 1 della stagione.

Completa il podio, a sorpresa, Alexander Koroshilov. Il 30enne russo entra nella storia del suo Paese. Nessun suo connazionale, prima d’ora, aveva raggiunto un tale traguardo in Coppa.

Maze sempre piu’ leader

Tina Maze si era detta stanca all’arrivo in Svezia e incapace di smaltire il jet lag, dopo la tournée in Nord America. Ma le sono mancati solo sei centesimi di secondo per fare bene quanto Marcel Hirscher.

Prosegue la corsa di Tina Maze, che ad Are ha ottenuto il quinto podio stagionale. La slovena, vincitrice della sfera di cristallo nel 2013, si è imposta venerdi’ nel gigante ed ha ottenuto un ottimo secondo posto nello slalom speciale di sabato. La 31enne prende cosi’ il largo nella generale, distanziando le rivali.

La tanto amata e temuta ‘‘Gran Risa’‘

Il prossimo weekend, le donne saranno in Val d’Isère, per discesa e superG. Gli uomini saranno invece in Italia, con diverse gare in programma, tra le quali uno dei giganti piu’ attesi della stagione, quello dell’Alta Badia. Franck Piccard conosce bene la ‘‘Gran Risa’‘ e ce la racconta.

Franck Piccard: “Tutti gli sciatori si sono innamorati sin dall’inizio di questa pista. E’ abbastanza ripida e si trova inoltre sul versante nord. Per dominarla, bisogna quindi saper controllare al meglio la velocità e la tecnica. Non ci si puo’ lasciare andare a posture impossibili, bisogna essere sempre ben bilanciati e saper inoltre tenere il ritmo del percorso, se no si rischia di cadere. Per questo, la ‘‘Gran Risa’‘ ha sempre affascinato tutti. La pista tra l’altro è abbastanza stretta e impervia. E’ qualcosa di molto interessante perchè bisogna essere tecnicamente ben posati sugli sci, per riuscire in questo gigante”.

I tre ori di Janica Kostelic a Salt Lake City 2002

E’ il 22 febbraio 2002 e Janica Kostelic è al cancelletto di partenza della seconda manche del gigante dei Giochi Olimpici di Salt Lake City. 390 metri piu’ in basso, l’attende la sua terza medaglia d’oro, un record, dopo quelle della combinata e dello slalom. Le sono mancati invece solo 5 centesimi di secondo per battere Daniela Ceccarelli nel superG. La croata vincerà ancora tre titoli, ai Mondiali di Bormio 2005, ma si ritirerà a soli 24 anni, dopo diverse operazioni al ginocchio. Suo fratello maggiore, Ivica, continua invece a rappresentare la famiglia Kostelic in Coppa del Mondo.

It’s snowtime!

L’appuntamento con Gravity è per domenica prossima. Ora, come sempre, ci salutiamo con le immagini piu’ spettacolari del circo bianco. “It’s snowtime!”

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

gravity

Gravity: il ritorno della Vonn, prima in discesa e seconda nel superG