ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina. Accordo Kiev-ribelli: "Tregua il 9 dicembre per rilanciare il cessate il fuoco"

Se la tregua venisse rispettata, Kiev sarebbe già pronta a protrarla.

Lettura in corso:

Ucraina. Accordo Kiev-ribelli: "Tregua il 9 dicembre per rilanciare il cessate il fuoco"

Dimensioni di testo Aa Aa

Accordo Kiev-ribelli in Ucraina: “Il 9 dicembre non si spari per rilanciare il cessate il fuoco”

Far tacere momentaneamente le armi, per offrire una nuova opportunità a un cessate il fuoco duraturo nell’Est del Paese.

La presidenza ucraina informa di aver ordinato al proprio esercito di sospendere le operazioni nelle provincie ribelli nella giornata 9 dicembre. In base a indiscrezioni, se la tregua venisse rispettata, Kiev sarebbe già pronta a protrarla.

Il leader pro-russi delle regioni interessate – che già tre giorni fa si erano detti a un passo dall’accordo – questa volta hanno confermato la propria adesione all’iniziativa di Kiev.

Se dall’autoproclamata Repubblica di Donetsk si mette nero su bianco l’ufficialità, parlando di mediazione da parte di Mosca e Osce, gli sfumati toni di quella di Lugansk, che si è invece limitata a parlare di “accordo orale”, si riflettono in inquietudini che animano anche le chiacchiere nei bar.

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo – dice una residente, dopo aver assistito al discorso di Putin alla Nazione -. Non vogliamo che Russia e Ucraina siano in guerra fra loro. Chiediamo solo che ci vengano dati assistenza ed aiuti”.

Un cessate il fuoco concordato a settembre a Minsk non è di fatto mai entrato in vigore. Oltre 4.300 le vittime finora mietute dal conflitto nell’est dell’Ucraina.