ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donne imprenditrici che sfidano la crisi: tappa a Oporto

Lettura in corso:

Donne imprenditrici che sfidano la crisi: tappa a Oporto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Portogallo il tasso di disoccupazione ha toccato livelli record (ora è al 14,8%) e il governo ha varato nuove rigide misure di austerità. La crisi ha effetti pesanti sul morale dei portoghesi che pero’, lo vedremo tra un attimo, sono decisi a risalire la china.

Dopo aver insegnato disegno, Fatima Mendes 30 anni fa ha aperto la sua prima boutique di pret-a-porter ad Oporto ed è stata tra le prime in Portogallo a importare i brand della moda internazionale.
Oggi possiede 5 boutiques e dà lavoro a 20 persone. L’ultimo punto vendita ha aperto quest’inverno. Malgrado la crisi.

“Certo ci vuole un pizzico di follia – racconta lei – molta gente mi consigliava di soprassedere, mi diceva che non era il buon momento. Ma io sono andata avanti lo stesso. Bisogna proiettarsi nel futuro, contrastare la crisi e tentare di andare avanti”

Nel 2011 l’azienda della signora Mendes ha fatturato 6 milioni di euro, 5% in piu’ rispetto all’anno precedente. Un successo che ora le permette di elargire consigli agli altri imprenditori e di spendersi in qualità di ambasciatrice dell’imprenditoria femminile in Europa:

“Non bisogna perdere l’umiltà. E occorre procedere unite. Sono condizioni indispensabili per ottenere il successo e realizzare obiettivi ambiziosi”

Grinta e entusiasmo sono contagiosi. Fatima oggi puo’ contare sull’aiuto della figlia Sofia diventata assieme al marito Miguel il suo braccio destro

“Devo essere determinata nelle mie azioni, rispettare le idee altrui, il mio lavoro e quello delle mie equipes – spiega Sofia – in questo modo possiamo raggiungere gli obiettivi prefissati, in modo serio ma anche solido e duraturo”

Miguel Nogueira è il direttore generale dell’azienda. Delle donne con cui lavora racconta: “Sono molto dinamiche, molto umane. Vivono il loro lavoro con passione e impegno. Sono molto attive”

Fatima continua a guardare avanti: l’estate prossima aprirà una nuova boutique per bambini a Guimaraes e per guidarla ha scelto l’altra figlia Teresa.