This content is not available in your region

Anche l'Australia al fianco dell'Ucraina

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  Nariman El-Mofty/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Le truppe russe rivendicano una grande vittoria nella città chiave di Lysychansk in Ucraina orientale. Questo apparente controllo sembrerebbe confermato da una ritirata delle forze ucraine. Il ritiro di Kiev arriva dopo settimane di aspri combattimenti e segna una svolta decisiva per le forze di Mosca dopo più di quattro mesi dall'inizio dell'invasione.

Lysychansk era stata l'ultima grande città nell'area di Luhansk nella regione orientale del Donbas ancora in mano ucraina e la sua cattura permette alle forze di Mosca di avanzare su Kramatorsk e Sloviansk nella vicina regione di Donetsk.

Anthony Albanese a Kiev

Il brutto colpo alla resistenza ucraina è arrivato dopo che il primo ministro australiano, Anthony Albanese, domenica ha promesso ulteriore sostegno militare durante un incontro con il presidente Zelenskiy a Kiev. Ma il presidente ucraino ha ammesso che le truppe russe stanno guadagnando terreno

Volodymyr Zelensky, presidente dell'Ucraina: "Ci sono rischi che la regione di Luhansk sia completamente occupata. Questo rischio esiste e lo sappiamo bene".

Il primo ministro australiano aveva precedentemente visitato Irpin, una delle città devastate dalla guerra nella regione ucraina di Kiev. Ha detto che è stato "devastante" vedere edifici residenziali distrutti come risultato dei bombardamenti e lo ha definito "un crimine di guerra".