This content is not available in your region

Tonga: urgono aiuti internazionali, 2.000 persone ancora senza acqua potabile

Access to the comments Commenti
Di Euronews
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  AP/AP   -  

A Tonga urgono aiuti internazionali dopo l'eruzione che ha devastato il regno polinesiano costituito da più di 170 isole nel Sud Pacifico,

Un "Pronto soccorso" completo è giunto in loco grazie ad una nave della Marina neozelandese, mentre si attivano anche gli Stati Uniti.

Un pilota australiano che sorvola il territorio riferisce di una fitta nuvola di cenere e di un livello scioccante di danni.

"L'agricoltura è il pilastro della nostra economia - dice Fatafehi Fakafanua, presidente dell'Assemblea legislativa di Tonga - la caduta della cenere ha in qualche modo compromesso il fatto che non abbiamo un'indagine approfondita su quanto dei raccolti sia stato danneggiato, ma comprendiamo che gli agricoltori sono molto preoccupati.

Penso che il comunicato stampa del governo abbia stimato che oltre l'80% della popolazione sia stata colpita".

AP/AP
AP PhotoAP/AP

Almeno 2000 persone sono ancora senza acqua potabile, mentre l'Unione europea sta coordinando con la Francia la consegna di 30 tonnellate di aiuti, tra cui due unità di purificazione dell'acqua, kit igienici, tende familiari e scatole di cibo non deperibile.

Intanto, a fronte alla gravità dell'inquinamento causato dallo sversamento di migliaia di barili di greggio in mare al largo di Lima, il governo del Perù (colpito dallo tsunami causato dall'eruzione di Tonga) ha decretato lo stato d'emergenza ambientale per 90 giorni.