ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bocuse d'Or Europa, vince la Norvegia

Lettura in corso:

Bocuse d'Or Europa, vince la Norvegia

Bocuse d'Or Europa, vince la Norvegia
Dimensioni di testo Aa Aa

Vittoria alla Norvegia dello chef Christian André Pettersen, ma in realtà è stato un autentico dominio scandinavo al Bocuse d’Or Europa che per la prima volta nella sua storia ha fatto tappa a Torino. Al secondo posto, infatti, la Svezia, terza la Danimarca.

Ma a partecipare alla finale mondiale che si terrà a Lione nel gennaio del prossimo anno ci saranno altre dieci rappresentative e tra queste l'Italia dello Chef Martino Ruggieri, ripescata grazie ad una speciale wild card della Giuria. Un unico premio per la squadra azzurra, ma grazie ad un belga, l'aiuto cuoco Mulpas che forma una coppia stellata insieme a Ruggieri al Pavillon Ledoyen di Parigi.

Al Lingotto di Torino sono andate in scena della autentiche Olimpiadi della gastronomia. Cinque ore per preparare 15 piatti perfetti da sottoporre al giudizio insindacabile della giuria formata da una ventina di Chef stellati di mezza Europa e presieduta da Jerome Bocuse, figlio del Maestro Paul, scomparso recentemente, dall'ungherese Tamás Széll e il nostro Carlo Cracco.

Chi pensa ad un ambiente simile agli ormai troppi talent culinari, con tanto di silenzio interrotto solo da ordini imperativi e deferenti "Si Chef", sbaglia di grosso. Nelle cucine concentrazione difficile da mantenere perchè sugli spalti il tifo è stato pari a quello di una finale di un mondiale di calcio.

Poi tutti alla cena di gala alla Reggia di Venaria, cena stellata e vini da abbinare a ogni piatto, perchè il detto di molti chef è: "Dopo un buon servizio, c'è sempre un buon bicchiere di vino da bere prima di ripartire"