ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prix Benois a Serebrennikov, il coreografo che non piace a Putin

Lettura in corso:

Prix Benois a Serebrennikov, il coreografo che non piace a Putin

Prix Benois a Serebrennikov, il coreografo che non piace a Putin
Dimensioni di testo Aa Aa

Kirill Serebrennikov e il suo balletto su Rudolf Nureyev, non gradito al Cremlino, hanno vinto il prestigioso Prix Benois a Mosca, trionfando nelle categorie migliore ballerino, migliore compositore, migliore coreografia e migliore scenografia.

Il debutto dell'opera, che tratta il tema dell'omosessualità, era previsto al Bolshoi a luglio 2017. Poi cancellato, secondo indiscrezioni per le perplessità del Ministero della Cultura russo, era stato spostato a dicembre, con il divieto di visione ai minori di 18 anni.

Serebrennikov, che non ha potuto ritirare il premio, è ai domiciliari, in attesa di giudizio per l'accusa di distrazione di fondi pubblici, ma molti lo considerano un perseguitato politico. La prossima udienza è prevista il 19 luglio.

Il regista non ha potuto essere presente neanche al festival di Cannes, dove il suo film Leto, che racconta la scena rock in Unione Sovietica nei primi anni Ottanta, è stato premiato per la migliore colonna sonora.