ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I migranti pagano le spese delle divisioni dell'Ue

Lettura in corso:

I migranti pagano le spese delle divisioni dell'Ue

I migranti pagano le spese delle divisioni dell'Ue
Dimensioni di testo Aa Aa

In quest'edizione di Insiders vi portiamo nell'area di confine sulle Alpi dove decine di migranti passano ogni mese dall'Italia alla Francia, a volte rischiando la vita su stretti sentieri di montagna. Indesiderati e rimpallati fra i due paesi, devono fare affidamento su volontari che colmano il vuoto lasciato dalle autorità e così facendo rischiano multe e anche la prigione per aiutarli.

Una storia che incarna ciò che non funziona nella politica europea in materia d'immigrazione. Indebolita da divisioni politiche e ostacoli burocratici, l'Europa non è riuscita ad attuare una politica d'immigrazione come minimo coerente. Si affida invece alla - scarsa - buona volontà degli stati membri.

Per Yves Pascouau, esperto di migrazioni, l'Ue non ha una visione a lungo termine in tema d'immigrazione.