ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una storica stretta di mano riunisce le due Coree

Lettura in corso:

Una storica stretta di mano riunisce le due Coree

Dimensioni di testo Aa Aa

9 e 30 del mattino del 27 aprile 2018, ora coreana. In quel preciso momento il leader del Nord Kim Jong-un attraversa a piedi la linea di demarcazione militare che dal 1953 divide la Corea e stringe la mano al presidente del Sud Moon Jae-In. Quella mano non se la lasciano piu' mentre scavalcano i rispettivi confini. Sembra un balletto quello andato in scena sulla linea del 38esimo parallelo. In realtà sono immagini da consegnare alla storia:

MOON JAE-IN: "È molto significativo che la Corea del Nord abbia per prima cosa preso una misura per congelare il nucleare, sarà un buon inizio per la completa denuclearizzazione della penisola coreana. Dichiaro chiaramente che il Sud e il Nord coopereranno strettamente per il completamento di questo obiettivo".

KIM JONG-UN: "Faremo tutti gli sforzi necessari per creare buoni risultati comunicando piu' da vicino, al fine di garantire che il nostro accordo firmato oggi sia duraturo agli occhi di tutto il mondo. Assicuro che non finirà come è accaduto per altri accordi prima di oggi".

Piccoli passi per due Paesi che ufficialmente non hanno mai firmato la pace, ma solo una tregua. Con Kim ci sono nove tra i maggiori esponenti del regime. Con Moon invece sei ministri sudcoreani. Il tema centrale dei colloqui la fine del nucleare. La speranza del presidente Moon è che Kim la accetti senza chiedere lo smantellamento delle basi americane nel territorio del Sud.

Per questo si dovrà ancora trattare, ma sembra scontato che questo disgelo con Moon, sia per Kim solo una tappa intermedia per un altro incontro storico, quello con Donald Trump. Intanto il mondo assiste ad un Kim molto lontano dal minaccioso lanciatore di missili nucleari.

Lui e Moon, quasi due amici che, come cena ufficiale si omaggiano a vicenda delle specialità del Nord e del Sud e piantano un albero simbolo di vita Un'aria nuova, segno evidente che nel mondo, con un pizzico di buona volontà, puo' accadere sul serio di tutto.