ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea: ecco cosa si aspetta la gente comune dal summit

Lettura in corso:

Corea: ecco cosa si aspetta la gente comune dal summit

Dimensioni di testo Aa Aa

Nell'imminenza del vertice inter-coreano, abbiamo ascoltato la testimonianza di tre cittadini sudcoreani di diversa estrazione sociale, che esprimono le proprie speranze per l'esito dei colloqui.

Siamo a Daesungdong, paese di confine, dove gli abitanti desiderano una pace duratura e una stabilità politica per i propri figli, nell'ottica di un rapporto di buon vicinato.

"Recentemente si è stata creata un'atmosfera pacifica - dice il sindaco del paese -, i residenti vogliono continuare a vivere in maniera tranquilla".

Più intricato il pensiero di questo tassista 59enne, la cui mira è comunque quella di un Paese stabile per i suoi due figli.

"Non credo che i precedenti vertici si siano svolti su un piano di parità: pare che la Corea del Sud abbia dato dei soldi al Nord, spero non ci saranno simili intrighi in questo incontro".

Meno rischi, più tranquillità sembra infine essere lo slogan di questa dirigente pubblicitaria di 34 anni.

"Voglio vivere in un Paese dove è garantita una forte sicurezza, in modo che nulla possa minacciare la mia vita, vivere senza preoccupazioni in quest'ambito ed essere in pace con me stessa".

Secondo un sondaggio reso noto la scorsa settimana, il 68% della popolazione sudcoreana ritiene che il vertice avrà esito positivo.