ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo: Grand Slam Dusseldorf, Giappone protagonista

Lettura in corso:

Judo: Grand Slam Dusseldorf, Giappone protagonista

Judo: Grand Slam Dusseldorf, Giappone protagonista
Dimensioni di testo Aa Aa

Grand Slam di judo, in corso di svolgimento a Dusseldorf, prima giornata.

Il Giappone apre alla grande, sbaragliando la concorrenza e conquistando subito ben tre ori.

Nella categoria donne -48 kg, su tutte è l'ucraina Daria BILODID, che batte in finale l'ungherese CSERNOVICZKI.

Meraviglioso l'uchimata con cui stende l'antagonista, conquistando il metallo più prezioso.

Tunisi, Parigi e ora Düsseldorf: davvero un momento magico per l'ucraina, che è la nostra donna del giorno.

A seguire, la transalpina CLEMENT e la serba NIKOLIC.

Daria BILODID afferma:

"Sono felice di aver vinto questa medaglia d'oro, è solo l'inizio dell'anno e cercherò di essere la migliore al mondo, lo voglio davvero: mi piace vincere, cos'altro posso dire".

Tra gli uomini -66 kg, oro per il nipponico Kenzo TAGAWA, giustiziere dell'ucraino ZANTARAIA.

Il successo di TAGAWA si materializza con un waza ari nel punto decisivo: dopo la deludente prima uscita nel Grand Slam di Tokyo, il pieno riscatto per lui giunge in terra tedesca.

Terzo gradino del podio per il mongolo BATTOGTOKH e l'israeliano SHMAILOV.

Kenzo TAGAWA dice:

"Dopo la sconfitta a Tokyo, inizialmente non ero parte della squadra giapponese per questo evento, quindi ora sono molto sollevato e felice di aver vinto".

Donne -52 kg: medaglia d'oro per la giapponese Ai SHISHIME, la quale supera le resistenze della polacca PIENKOWSKA, argento.

Terza piazza per la spagnola LOPEZ SHERIFF e la belga VAN SNICK.

Tra gli uomini -60 kg, invece, a vincere è il nipponico NAGAYAMA, il quale sconfigge in finale il russo MSHVIDOBADZE, argento.

Medaglia di bronzo per il georgiano CHKHVIMIANI ed il brasiliano TAKABATAKE.

Per chiudere, categoria -57 kg, che vede vincitrice la britannica SMYTHE-DAVIS, brava a sconfiggere a colpi di waza ari l'ungherese KARAKAS, l'ultimo dei quali nel punto decisivo.

Per lei primo oro e posizione numero tre nel ranking mondiale.

Bronzo per la francese CYSIQUE e la mongola LKHAGVATOGOO.

La mossa del giorno arriva dalla sfida per il bronzo nella categoria - 60 kg maschili, grazie al brasiliano TAKABATAKE contro il tunisino DHOUBI.